Come arredare un attico con gusto
  • mercoledý 19 giugno 2019

Molte star che abitano in grandi città come Milano scelgono in molti casi di vivere in un attico. Questo ci dice già molto di quanto sia piacevole vivere in un’abitazione di questo tipo. La scelta di vivere in un attico  può essere guidata da diversi vantaggi che soltanto questa soluzione abitativa  permette di ottenere, come la privacy e l’intimità legata al vivere all’ultimo piano senza avere nessuno sopra la propria testa o la vista mozzafiato di cui è possibile godere dall’alto.

Ma andiamo con ordine…cos’è un attico?

Un attico è un’abitazione situata all’ultimo piano di un palazzo che pertanto, è più basso rispetto agli altri appartamenti ma ha il vantaggio di essere generalmente molto ampio e soprattutto ricco di vetrate che permettono l’ingresso di luce naturale.  Molte volte l’attico presenta inoltre terrazzi molto spaziosi e dai quali, vista la posizione privilegiata, è possibile ammirare il panorama circostante.

L’attico rappresenta la soluzione abitativa di maggior lusso che si possa desiderare, per questo motivo è importante non perdere l’occasione di valorizzare nel migliore dei modi uno spazio di questo tipo. La prima cosa da conoscere quando si deve arredare un elegante attico è che, mentre la camera da letto può essere trattata esattamente come viene arredata anche nelle altre tipologie di appartamento, la living room merita un trattamento speciale: in questa zona è indispensabile riuscire a gestire al meglio l’illuminazione fornita dalle vetrate. Il vantaggio dato dalla possibilità di sfruttare la luce naturale proveniente dall’esterno grazie alle ampie vetrate, permette di giocare con lampade da terra posizionate in angoli strategici della casa e senza dunque dover ricorrere ai classici lampadari a soffitto.  

Vediamo di seguito alcuni consigli che vi permetteranno di arredare il vostro attico nel migliore dei modi:

Scegliere il giusto stile

Scegliere un unico stile da seguire per l’arredo di un attico è indispensabile. Mantenere la coerenza di stile permette di ottenere come risultato degli ambienti in perfetta armonia tra loro, con un’ottima coerenza che permette di passare da una zona all’altra senza percepire interruzioni di continuità.

Il minimalismo rappresenta l’arte di vivere nel lusso e nella comodità  ma senza la necessità di avere un gran numero di oggetti e complementi di arredo. Minimalismo non significa però assenza di personalità: l’arredamento scelto deve averne una ben precisa, delineata e determinata dalla scelta di tessuti e tutti i complementi di arredo.

Lo stile moderno è quello che va per la maggiore nell’arredamento di un attico elegante. Questo significa che è bene non riempire di oggetti la casa, ma piuttosto sceglierne pochi ma di qualità e design moderno. Sono consigliati colori tenui, bianco e grigio chiaro, accompagnati però da colori caldi dati dalla scelta dei materiali naturali.

 

Pavimento e materiali naturali

Per il pavimento di un attico è una buona idea utilizzare dei materiali naturali che valorizzino gli spazi e la luce presente. Si può scegliere il legno e la pietra, il primo per la pavimentazione e la seconda per tutti i piani di appoggio o i rivestimenti. La scelta di materiali naturali è un’ottima soluzione per rendere la casa più accogliente. Inoltre i colori caldi creano un contrasto con i materiali freddi come il vetro che circonda l’attico per donagli la massima illuminazione naturale.

Anche per gli esterni un’ottima scelta è quella di proseguire con colori caldi e naturali scegliendo per esempio una pavimentazione in teak, un legno pregiato ma allo stesso tempo molto resistente.

 

Attenzione al soffitto

Alcune volte gli attici possono presentarsi con altezze irregolari. Questa caratteristica del soffitto può essere sfruttata al meglio posizionando i mobili più bassi, compresi i letti, nelle parti più basse, andando poi a dedicare gli spazi più alti a mobili che li richiedono, come librerie e armadi. Una bella soluzione  consiste in mobili realizzati su misura che permettono di valorizzare al meglio i diversi spazi a disposizione con altezze differenti.

 

Puntare sull’ arredamento

In base allo stile scelto in precedenza, è possibile iniziare ad arredare il proprio attico. Nella scelta dell’arredamento tuttavia c’è una regola che vale su tutte le altre: non appesantire troppo la casa. L’attico è una soluzione elegante che deve essere valorizzata con i giusti complementi d’arredo. Solitamente l’arredo di un attico elegante è caratterizzato da divani, che possono essere utilizzati sia per l’interno che per l’esterno; lampade da terra, ottime per creare quell’atmosfera tanto desiderata di lusso e comfort che, dopo una giornata lavorativa o nel week end è tanto desiderata; infine quadri, in grado di donare quel tocco in più all’intero attico.

 

Valorizzare l’esterno

Il terrazzo è uno degli elementi che colpisce di più in un attico. Spesso è il motivo principale che porta molte persone a preferirlo rispetto ad altre soluzioni abitative. Avere il terrazzo rappresenta infatti una delle conquiste maggiori e più ambite da chi vive in città: uno spazio a disposizione che può essere predisposto al relax o all’incontro con amici.

Anche per quanto riguarda la parte esterna all’attico, è indispensabile mantenere la coerenza con lo stile scelto nella fase iniziale, per non creare contrasto con l’arredamento che è stato realizzato all’interno. Lo stile della parte esterna prevede e si può realizzare con differenti complementi di arredo: l’angolo bar o la cucina da esterno possono essere un’ottima scelta per le serate estive passate in compagnia di amici; fioriere scelte sempre in linea con il resto degli esterni e posizionate correttamente in modo da risultare un elemento valorizzante e non ingombrante, che crea un’atmosfera magica; un bellissimo gazebo e poi ancora, piccoli divani e poltrone che contribuiscono a creare l’atmosfera giusta.

La scelta dell’arredamento dipende però sempre dalla zona del terrazzo in cui ci troviamo: date le loro dimensioni, molti terrazzi possono infatti essere suddivisi in aree dedicate a differenti attività e in particolare possiamo avere una zona relax, divisa da una zona dedicata al ristoro e in particolare alle cene con gli amici.

L’unica accortezza che bisogna tenere sempre a mente quando si comincia ad arredare l’esterno di un attico, è che tutti gli arredamenti scelti siano resistenti alle diverse condizioni climatiche, proprio perché costantemente esposti a fenomeni naturali.

  • Tags:

Lascia un Commento

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy