Classe Energetica e Ecologia Influenzano la vendita di una casa?
  • mercoledì 17 giugno 2020

In un mondo in cui l’attenzione all’ecologia sta diventando sempre più elevata, anche nell’ambiente immobiliare occorre focalizzarsi su questo aspetto. La terra ha bisogno dell’aiuto di tutti ed è impensabile oggi non valutare queste specifiche. Scopriamo se e come la classe energetica e l’ecologia influenzano la vendita di una casa.

IL CERTIFICATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA

L’APE, ovvero Attestazione Prestazione Energetica è un documento tecnico che permette di identificare tutte le specifiche in termini di raffreddamento e riscaldamento dell’abitazione. Attraverso questa attestazione sarà possibile identificare quali sono i consumi medi annui al metro quadro, in base a diverse caratteristiche dell’immobile.

Tale documento non può essere redatto da un semplice geometra, architetto o altrimenti notaio ma deve essere sottoscritto da un tecnico abilitato. Questa persona per poter rilasciare la certificazione deve essere iscritta all’albo nazionale dei certificatori energetici e per la sua emissione deve rispettare degli standard ben precisi e definiti.

Di fatto per redigere questo contenuto verranno esaminate diverse documentazioni tra cui il certificato costruttivo, il libretto della caldaia e la prova dei fumi (che attenzione non deve essere scaduta). Una volta esaminato il tutto, l’attestazione ha una validità di 10 anni e da quel momento, specie se si è intenzionati a vendere casa, questo avrà un’importante rilevanza nei confronti dei potenziali acquirenti.

L’APE È UN OBBLIGO

Un aspetto importante da sottolineare per quanto riguarda l’attestazione della prestazione energetica è che questa è obbligatoria nel momento in cui di decide di vendere un immobile. È bene che sia immediatamente pubblica (anche sul cartello affisso ad esempio), in modo tale che possa dare un’indicazione chiara precisa e diretta a chi sta vedendo quel determinato annuncio. Inoltre, molti addirittura non sono a conoscenza (o fingono di non conoscere) che la mancanza di tale attestazione può portare ad importanti sanzioni pecuniarie che possono arrivare fino a 3000€. Un requisito di trasparenza essenziale che può permettere di identificare direttamente quanto in vendita.

QUALI SONO GLI ASPETTI VALUTATI

Oltre agli aspetti tecnici di cui abbiamo accennato appena sopra, per effettuare la classificazione energetica vengono presi in considerazione molte altre specifiche a partire dalla presenza di fonti d’energia rinnovabili per arrivare alla costruzione della casa in sé, passando per gli isolamenti termo acustici. Solo una volta identificati questi scenari è possibile delineare il reale consumo annuo.

L’APE ha una classificazione in lettere dalla G alla A, a seconda dell’efficientamento energetico. Un immobile di classe G, estremo inferiore, ha un consumo medio annuo molto alto ed un relativo importante impatto ambientale; mentre via via che si avvicina alla classe A si ha un notevole risparmio energico. Per la precisione bisogna sottolineare che ad oggi le classificazioni si sono spinte fino alla classe A4, all’interno della quale si posizionano gli immobili di ultimissima generazione con standard ecologici davvero importanti. Questi vengono chiamati “edifici ad energia quasi zero”

La differenza di categoria in categoria è notevole tant’è, si pensi che un’abitazione di classe G consuma circa 10 volta tento un’edificio di classe A4.

L’IMPATTO DELLA classe energetica SULLA VENDITA 

Nel momento in cui si pensa a quanto appena scritto sopra è automatico correlare i consumi ai costi da sostenere ed effettivamente ciò è innegabile. Sembra banale ricordare ma è vero, un maggiore impatto energetico inequivocabilmente comporta una spesa economica maggiore.

E allora se una persona deve vendere o comprare un’abitazione questo aspetto lo considererà attentamente. Sebbene in Italia la rilevanza della classificazione APE non raggiunga tutt’ora l’attenzione che altri paesi danno all’ambiente ed all’ecologia, questa tendenza però sta diventando sempre più frequente. È inevitabile che un potenziale cliente voglia conoscere le prestazioni energetiche di ciò sta, ipoteticamente, pensando di acquistare.

Questa sempre più attenzione ha portato però anche allo stesso tempo una situazione parallela per coloro i quali decidono invece di vendere casa.

VENDERE UNA CASA PIÙ ECOLOGICA PORTA MAGGIORE GUADAGNO

Possiamo quasi con totale fermezza affermare che oggi se una casa in vendita ha prestazioni energetiche ottimali, è un’evidente punto di forza che il venditore potrà e dovrà mettere in risalto. Oggi si sta assistendo ad un fenomeno che va sempre più nella direzione in cui vede un netto abbassamento dei prezzi delle abitazioni di 20, 30 o 40 anni fa ed un netto aumento dei prezzi delle nuove abitazioni. Questo perché le nuove tecnologie, sempre più presenti e sempre più all’avanguardia, hanno un correlato costo che senza dubbio non è irrisorio e questo incide sul pacchetto complessivo.

Per questo motivo, la prestazione energetica dell’abitazione incide parecchio sull’andamento economico dell’immobile e diventa effettivamente un punto di forza per chi decide di vendere in primis da un punto di vista economico ed in secondo luogo perché un’acquirente del 2020 con più probabilità sarà interessato a qualcosa che permetterà lui stesso di risparmiare ma allo stesso tempo essere attento all’impatto ecologico.

UN’IDEA..

In conclusione, gli aspetti sopra elencati evidenziano un notevole impatto oggigiorno dell’ecologia e della classe energetica. Impatto come abbiamo visto sotto il punto di vista economico ma anche d’interesse facendo sempre più muovere i potenziali acquirenti in questa direzione.
E allo stesso tempo anche un proprietario di immobile potrebbe andare verso questo senso, pensando eventualmente alla possibilità di una ristrutturazione proprio prima della vendita stessa.
Non si intende chiaramente un ristrutturazione semplice e fine a se stessa ma lavori di ammodernamento proprio sotto il punta di visto ecologico, i cui obiettivi sono senza alcun dubbio il preservare l’ambiente che ci circonda ma al tempo stesso aumentare l’indice della classe energetica che immediatamente a sua volta fa aumentare la quotazione della casa. Ma di questo ne parleremo in un prossimo articolo.

Per ora possiamo fermarci a questo: classe energetica ed ecologia influenzano la vendita? Si, anche parecchio.

Lascia un Commento

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy