Affitti brevi
  • mercoledý 9 ottobre 2019

 

Il panorama immobiliare negli ultimi anni è stato totalmente stravolto, il motivo principale? Sicuramente le abitudini che cambiano. In un mondo che ormai va alla velocità della luce e dove tutti sono sempre di fretta, non poteva che nascere la soluzione degli affitti brevi. Ma vediamo meglio di cosa si tratta e i vantaggi che possiamo trarne, sia da inquilini che da proprietari. 

L'affitto breve è una tipologia di locazione che può avere un contratto della durata massima di 18 mesi, rappresenta quindi, la soluzione perfetta per il proprietario che vuole affittare il proprio immobile per un breve periodo ed è la soluzione ideale per chi viaggia spesso per lavoro o per turismo e ha bisogno di un posto dove alloggiare, o meglio, un luogo dove sentirsi a casa sempre, dove ritrovare la propria quotidianità, con tutti i servizi utili, vivendo con le proprie abitudini, senza dover sottostare a regole e orari di una struttura ricettiva, come ad esempio un hotel. La soluzione degli affitti brevi contiene delle sottocategorie, le due principali sono l'affitto turistico e l'affitto transitorio. Si parla di affitto breve per motivi turistici, quando la locazione ha una durata massima di 30 giorni e non prevede alcuna registrazione all'agenzia delle entrate, mentre parliamo di affitto transitorio quando l'affitto ha una durata dai 30 giorni ai 18 mesi e quest'ultimo va registrato e certificato con marca da bollo. Data la grossa richiesta, sempre più agenzie immobiliari fanno da tramite per la buona riuscita delle pratiche, e molte di queste hanno accolto a braccia aperte il cambiamento e offrono affitti brevi come un vero e proprio servizio dell'agenzia stessa.

A luglio di quest'anno è uscito un articolo su il Sole 24 ore che cita queste parole:

- L’agente del futuro sarà un consulente specializzato e iper tecnologico. E la sua agenzia, un “negozio” multi servizi dove esaudire ogni necessità legata agli immobili, acquistati come abitazione o come investimento. Mai come in questo 2019 la categoria si trova di fronte alla necessità di una rapida evoluzione, pressata da un mix di novità legislative e da una concorrenza delle agenzie online che sono destinate a crescere. «Tutto sta nella prospettiva con cui si guarda il mercato. Per noi le novità sono sinonimo di opportunità» ragiona Gian Battista Baccarini, presidente della Fiaip, una delle principali associazioni di categoria del settore. -

Da questo estratto possiamo notare chiaramente come stanno cambiando le cose intorno a noi e come la volontà di adattarsi è un'opportunità per crescere e stare al passo, ma soprattutto utile a soddisfare sempre i propri clienti offrendogli servizi utili e che soddisfino le loro richieste; invece spesso il cambiamento è visto come qualcosa di negativo, qualcosa che stravolge tutto, quasi come ad annullare il lavoro fatto prima, quando invece tutto ciò che facciamo sono come tasselli che ci portano in una determinata direzione ed è proprio il cambiamento che ci fa maturare esperienze diverse e quindi conoscere nuovi lati di noi e del nostro lavoro, solo cosi possiamo migliorare e avere una crescita, non solo a livello professionale, ma anche personale. Steve Jobs parlava di unire i puntini guardando al passato.

Hai mai sentito il discorso che tenne nel 2005 all'università di Stanford?

Se vogliamo fare un “paragone immobiliare”, l'affitto breve è come essere sempre pronti al cambiamento, ti permette di conoscere e vedere persone e luoghi diversi, avere stimoli sempre nuovi, abitare nella stessa casa per una vita intera invece vuol dire conoscere solo ciò che hai intorno, vivere sempre la stessa routine. Il cambiamento fa paura, ed è questo il principale motivo per cui spesso viene denigrato. È necessario per non rimanere indietro, ma soprattutto per andare avanti e migliorarsi, cosa fondamentale nella vita di tutti noi.

Questo tipo di contratto d'affitto sta riscontrando maggiore successo nelle più grandi e importanti città, come ad esempio Milano, Roma, Torino, Firenze, ma si sta espandendo anche in alcune città più piccole, ma più significanti a livello di panorama, infatti parliamo di cittadine affacciate sul mare o con una vista ad alta quota in stupende località di montagna. Vediamo più nello specifico gli affitti brevi in una delle città italiane più importanti, che accoglie ogni anno milioni di turisti, lavoratori e partecipanti ad eventi prestigiosi.

 

Affitti a Milano

Milano risulta essere una delle città più ottimali per quanto riguarda gli affitti brevi, sia per gli inquilini che per i proprietari, infatti essendo una città sempre più dinamica e in forte espansione, l'affitto breve rappresenta una soluzione ideale, se pensiamo anche solo agli importanti eventi presenti su Milano, come il salone del mobile, la settimana della moda o la Digital Week; inoltre date anche le numerose università e opportunità lavorative, la domanda continua a crescere di anno in anno. Ovviamente anche il turismo non è da meno, Milano non va vista solo come la città delle opportunità o del lavoro, ma anche come un patrimonio artistico, con i suoi monumenti, edifici storici, musei e luoghi d'arte. L'affitto breve in questa città risulta sicuramente un ottimo investimento, sia che si possieda già un immobile e si scelga di adibirlo a tale scopo abitativo, sia nel caso in cui si decida di acquistare un immobile come un vero e proprio acquisto da far fruttare al meglio, inoltre essendo appunto affitti di brevi durata, lasciano la possibilità ai proprietari di usufruirne per qualsiasi esigenza.

Il mercato degli affitti brevi è in continua espansione, leggi i nostri articoli per rimanere sempre aggiornato sulle novità del settore immobiliare.

Lascia un Commento

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy