Mutui verdi 2019
  • lunedì 4 marzo 2019

Mutui verdi 2019

Quando parliamo di case possiamo considerare tantissime tipologie differenti di agevolazioni per prestiti e mutui concessi dalle banche, il 2019 sarà tuttavia con molta probabilità l’anno dei mutui green.

Cosa sono i mutui green?

I mutui verdi sono parte di un piano sviluppato a livello europeo che prevede degli incentivi sul finanziamento per chi decide di migliorare l’efficienza energetica di una casa o vuole acquistarne una ecologica, amica dell’ambiente. In particolare il segretario dell’European Mortgage, Luca Bertalot, ha definito i casi in cui un mutuo possa essere considerato green: “il finanziamento dovrà garantire un miglioramento dell’efficienza energetica della casa di almeno il 30%”. Il primo paese a decidere di accogliere i mutui verdi è stato il Regno Unito e nel 2019 anche l’Italia ,con nove diverse banche, si prepara a lanciare sul mercato questa nuova tipologia di finanziamento che cerca di premiare chi decide di salvaguardare l’ambiente, impattando sullo stesso il meno possibile. Le nove banche italiane rientrano nel gruppo pilota costituito da 40 istituti europei che in questo anno sono pronti a lanciare i finanziamenti previsti per chi scelga un mutuo green al posto del mutuo tradizionale. Dunque chi ha intenzione di ristrutturare casa per migliorare il suo impatto ambientale e di conseguenza anche la sua classe energetica con sprechi minori, potrà beneficiare del prestito con numerose agevolazioni. Si tratta infatti di un’opzione che vuole portare ad uno sviluppo di un modello, non solo economico ma anche culturale, che miri ad un maggiore interesse nei confronti dell’impatto ambientale e di conseguenza anche della salute delle persone.

Quali vantaggi comportano?

Indubbiamente sono due i principali vantaggi che si possono individuare nella scelta di un mutuo green: in primo luogo vi è certamente un maggior rispetto nei confronti dell’ambiente poiché con questa abitazione andremo ad impattare in misura inferiore sull’ambiente e di conseguenza anche la salute dei cittadini potrà beneficiarne. In secondo luogo spicca sicuramente il risparmio economico cui si andrà incontro grazie al passaggio dell’abitazione da una classe energetica inferiore ad una superiore che comporterà un risparmio sulle bollette.

Come agiscono le banche?

Per concedere il prestito le banche richiedono solitamente alcuni documenti come un giustificativo della spesa, documento attestante il reddito del richiedente, codice fiscale e così via. I lavori effettuati per la ristrutturazione, l’acquisto o la costruzione di una casa che ami l’ambiente sono mirati a migliorare la classe energetica dell’abitazione, quindi la banca guarderà di buon proposito un progetto che preveda iniziative come l’isolamento termico e il miglioramento del sistema di riscaldamento domestico. In particolare possono essere scelte delle soluzioni ecologiche come l’installazione di pannelli solari e la coibentazione termica degli ambienti. Visto il crescente interesse nei confronti di alternative ecologiche riguardanti la propria abitazione,i mutui green hanno davanti a sé un grande futuro fiorente. Nonostante queste promettenti premesse, potrebbe tuttavia svilupparsi un particolare problema legato ai costi: occorrono infatti dei controlli di valutazione prima e dopo la realizzazione delle modifiche, effettuati da parte di professionisti.
  • Tags:

Lascia un Commento

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy