+39 0276017010

Affittare casa senza brutte sorprese

venerdì 30 novembre 2018

Affittare casa senza brutte sorprese

Chi decide di mettere in affitto un immobile deve occuparsi dei diversi passaggi che partano dalla pubblicazione dell’annuncio, alla consegna dell’immobile, sino al momento in cui l’inquilino lascia la casa. Di seguito sono presentati tre consigli da seguire per ciascuna di queste fasi.

 

Pubblicizzare la casa nel migliore dei modi

Gli annunci che vengono pubblicati per l’affitto di un immobile si compongono di due elementi: le immagini e il testo. I tempi sono molto cambiati e rispetto al passato, le persone vanno convinte con immagini di qualità e testi significativi ed esaurienti. Le immagini hanno un’influenza potentissima sull’intenzione di visita dei potenziali acquirenti poiché si tratta dello strumento più utile per attirare nel primo momento l’attenzione di colui che sta cercando una casa in affitto. Delle immagini buie o di pessima qualità non risultano convincenti agli occhi dell’acquirente che in tal modo sarà portato a scartare l’immobile in questione per rivolgersi altrove. I testi sono poi altrettanto importanti per fornire tutte le informazioni che, solo attraverso l’utilizzo delle immagini, non si riescono a comunicare. La descrizione precisa e dettagliata di tutte le caratteristiche dell’immobile renderà più difficile nascondere i difetti ma allo stesso tempo permetterà di indirizzare la comunicazione direttamente verso i clienti davvero interessati, risparmiando tempo con coloro che non nutrono un interesse così forte. Il titolo è un elemento molto più importante di quanto si possa immaginare, infatti è proprio dal titolo che il potenziale interessato deciderà se spendere parte del proprio tempo per andare oltre alla lettura dello stesso e alla visione delle immagini per dedicarsi invece ai contenuti descrittivi riportati nell’annuncio. Per convincere l’utente nella prosecuzione della lettura dell’annuncio è quindi indispensabile che il titolo contenga le informazioni principali, quelle di maggiore interesse per il potenziale cliente, come il numero di bagni, posizione e prezzo.

 

Consegnare l’appartamento in buone condizioni

Presentare una casa mantenuta in buone condizioni è il primo passo necessario per trasmettere un’immagine positiva della stessa al potenziale acquirente. Per questo motivo, quando si decide di mettere in affitto un immobile, occorre presentarla al meglio delle sue potenzialità. Questo significa non soltanto curarne la pulizia e l’ordine, ovviamente indispensabili, ma anche riparare e sistemare tutto ciò che è rotto o non funzionante all’interno della casa. Tutti i lavori di manutenzione come tinteggiare le pareti o aggiustare una piastrella possono fare la differenza nella prima impressione che comunichiamo. Inoltre non bisogna dimenticarsi della parte esterna dell’immobile, dai balconi al giardini, tutto deve essere curato non soltanto per le visite ma anche precedentemente per le fotografie che vengono scattate e pubblicate all’interno dell’annuncio.

 

Seguire il cliente anche dopo la chiusura del contratto

Ci sono almeno due motivi per cui una volta stipulato un contratto con l’interessato il lavoro non è finito. In primo luogo è bene mantenersi sempre in contatto con il cliente così che nel momento in cui ci dovessero essere dei cambiamenti legislativi, questi verranno presi in considerazione da entrambe le parti. Inoltre presentarsi come un punto di riferimento fisso per il cliente permette di instaurare un rapporto di fiducia che si protrae nel tempo e favorisce la diffusione di un passaparola positivo.

 

Affittare una casa rappresenta un importante impegno non solo per il cliente, ma anche per chi decide di metterla a disposizione per inquilini con la stipulazione di un contratto. Per questo motivo ogni fase va curata attentamente e seguire i consigli visti in precedenza può essere di grande aiuto.



Lascia un Commento


Immagine Antispam aggiorna

Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Se usi www.houseloft.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.