+39 0276017010

Vorresti acquistare la seconda casa? Scegli l’estero, conviene!

luned́ 3 dicembre 2018

Vorresti acquistare la seconda casa? Scegli l’estero, conviene!

Scegliere di acquistare una casa all’estero rappresenta una buona opzione per diversi motivi. In primo luogo scegliere la seconda casa all’estero ne permette un uso diretto. Si può scegliere infatti di comprare una casa per sfruttare tutti i momenti liberi al fine di vivere attimi di totale relax nelle località da sempre amate. L’acquisto di una casa all’estero è diventato molto più comune di quanto si immagini, l’entità di questo fenomeno è infatti davvero rilevante: nel 2005 le case che sono state comprate all’estero sono state il 2,18% sul totale delle transazioni che sono state eseguite, mentre nel 2017 la percentuale è salita arrivando sino al 8,5%( Scenari Immobiliari e Agenzia delle entrate.

 

 

A tal proposito, sono sempre più numerosi gli over 60 che decidono di fare affidamento a questa soluzione per poter vivere al meglio la propria pensione. Si tratta di una fuga che concettualmente si avvicina molto a quella dei famigerati “cervelli in fuga”. Uno dei motivi che porta un numero così elevato di over 60 ad un acquisto di un immobile in una località straniera è rappresentato da ragioni di vita personali: spesso molto semplicemente le persone desiderano cambiare luogo, magari dove il costo della vita è inferiore rispetto all’Italia, in modo che la qualità della stessa possa migliorare. Le mete scelte rispecchiano delle preferenze soggettive basate sulle aspettative di vita che le persone immaginano aderenti ad una particolare località che hanno sempre desiderato: per esempio nella maggior parte dei casi le persone prediligono località caratterizzate da un clima caldo.

 

Quando si decide di acquistare casa all’estero la prima preoccupazione che sorge riguarda la convenienza economica rappresentata da questo tipo di acquisto. Per comprendere che l’acquisto di una casa all’estero può risultare una scelta conveniente, dobbiamo prendere in considerazione i costi da affrontare in seguito a questa decisione. Per quanto riguarda le tasse, è importante operare un confronto con un commercialista, dunque un esperto, in grado di orientare al meglio la scelta dell’immobile. Nonostante questo, però, tutti possono facilmente comprendere che, nel momento in cui si possiede una casa in Italia, si è considerati residenti italiani e per questo motivo occorrerà pagare una tassa sul secondo immobile all’estero. Si tratta dell’IMU, seconda casa all’estero, detta anche IVIE. Le tasse poi sull’acquisto della casa dipendono soltanto dal paese che si è scelto, quindi in determinati luoghi l’acquisto della casa potrebbe rivelarsi molto più conveniente rispetto all’Italia, per scoprirlo basta semplicemente ricercare le tassazioni del paese per cui si nutre un particolare interesse su un motore di ricerca.

 

Bisogna infine considerare che l’acquisto di una seconda casa all’estero può rappresentare un buon investimento che permette di ottenere dei guadagni futuri. Infatti basta riflettere sulla situazione del mercato immobiliare in Italia: qui vendere una casa implica spesso un tempo di attesa molto lungo, soprattutto a causa delle contrattazioni con i potenziali acquirenti che, nell’attuale situazione, sono pochi. Quando si tratta di vendere una casa all’estero, invece, se il nostro immobile si trova in un paese il cui mercato immobiliare è in una situazione migliore rispetto a quella italiana, la vendita sarà più semplice anche perché probabilmente il numero di acquirenti sarà maggiore.

 

Comprare una casa all’estero in molti casi rappresenta una buona scelta, in particolare quando si vuole realizzare il desiderio di andare a vivere in un luogo ben preciso, ma anche per i vantaggi economici che una futura rivendita della stessa può comportare.



Lascia un Commento


Immagine Antispam aggiorna

Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Se usi www.houseloft.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.